Festa di San Gottardo 2018

Aggiornato il 2/5/2018

Come ogni anno il 4 maggio a Colloro si svolge la Festa di San Gottardo.

San Gottardo è festa patronale solo dal 1993 ma il Santo viene festeggiato dai tempi antichi.

La chiesa di Colloro, del XVI secolo, è dedicata al Santo. Sulla facciata è visibile un affresco che lo raffigura.

Nella chiesa si trova la statua del Santo che in occasione della festa viene portata in processione per le vie della frazione.

La tradizione vuole che in occasione della festa venga benedetto e distribuito il pane di segale che un tempo era cotto nei numerosi forni presenti a Colloro.

La seconda domenica successiva alla festa di San Bernardo si festeggia San Venanzio, il santo che proteggeva dalle cadute sulle mulattiere di montagna che in questa stagione cominciavano ad essere frequentate.

La festa è anche l’occasione per la pulizia della strada provinciale che sale a Colloro, grazie agli operai del Comune di Premosello Chiovenda, e delle vie del paese che vedranno lo svolgersi della processione.

Per l’occasione il Circolo di Colloro propone il menù di San Gottardo a pranzo:

Antipasto ossolano
Primo a scelta :
Risotto allo zola

Lasagna alla bolognese
Secondo a scelta:
Capretto al forno

Arrosto di vitello
Contorni
Verdure alla griglia
Insalata

Dolce

Torta di pane e latte, per i bambini gelato alla vaniglia

1 bottiglia di vino ogni persone e un’acqua.

25,00 euro

Un’occasione per visitare Colloro in una giornata particolare.

Per la festa il comune ha messo a disposizione un servizio di trasporto con partenza da Piazza Borsani alle ore 9:00 e ritorno da Colloro al termine della processione.

Buona festa a tutti!

Domani festa patronale di San Gottardo

Tutto pronto a Colloro per la festa patronale di San Gottardo di domani 4 maggio.

Come da tradizione il programma prevede:

  • Celebrazione liturgica presso la Chiesa di Colloro dedicata a San Gottardo
  • Processione della statua di San Gottardo per le vie del Paese
  • Distribuzione delle fette di pane nero benedetto

Una volta il pane di farina di segale era cotto nei forni delle dimore del paese, ancora presenti in alcune antiche case di Colloro.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"