Recupero della Cà Vegia: arrivano i fondi

Ca' Vegia Colloro

Arrivano 50.000,00 euro dal Parco Nazionale della Val Grande per il recupero della Ca’ Vegia di Colloro.

Un’ottima notizia per Colloro.

Il finanziamento coprirà circa il 75% della spesa totale che ammonterà a 65.000,00 euro.

La riqualificazione era stata annunciata a febbraio.

Il sindaco Monti ha commentato “Finalmente dopo anni anche Colloro riavrà la Ca’ Vegia, con un progetto innovativo di un famoso architetto, non il classico museo, non la classica esposizione ma qualcosa in grado di attirare l’interesse dei visitatori e in modo particolare di quelli più giovani.”

Un’iniziativa che volorizza ancora di più la bella Colloro.

Ca' Vegia di Colloro

Scopri la Val Grande dalla Ca’ di Gubbit

Riceviamo e volentieri pubblichiamo:

CaDeGubbit

Se avete voglia di visitare la Val Grande, la valle più grande e misteriosa d’Europa,

Se avete voglia di visitare le valli Vigezzo, Formazza, Antrona, il Devero, la cascata del Toce, Macugnaga, il lago Maggiore, il lago d’Orta, il lago di Mergozzo,  

Se avete voglia di visitare le Isole Borromeo, Stresa, Baveno, Verbania, Orta San Giulio, Omegna, Domodossola, e tante altre bellezze

ebbene non avete che da scegliere come base la struttura

Ca’ di Gubbit

di Michele Frasca, situata a Colloro in Via Fontana del Bosco, 12 – tel. 3477177439 – email frascamichele1947[at]gmail.com

Trascorrerai in un pezzo di paradiso con ogni comfort, pace e tranquillità, i giorni più belli della tua vita e farai felice il titolare che vi augura un buon soggiorno.

Scopri la struttura su bedandbreakfast.it

 

Festa di San Venanzio 2017

San Venanzio Processione San Venanzio

A Colloro domenica 14 maggio si tiene celebrazione di San Venanzio.

La Festa cade la seconda domenica dopo quella di San Gottardo.

A San Venanzio i Colloresi chiedevano protezione dalle cadute in montagna, frequenti nel mese di maggio, mese in cui si perlustravano i sentieri e le mulattiere che portavano agli alpeggi dopo la stagione invernale.

Dopo la S. Messa delle 9.15 nella Chiesa di San Gottardo a Colloro ci sarà la tradizionale Processione.

4 maggio – Festa patronale di San Gottardo

Messa San GottardoDomani 4 maggio ricorre la festa di Colloro per il patrono San Gottardo.

Festa di San Gottardosvolgimento della giornata

Il Circolo di Colloro servirà pizza dalle ore 18:30 e in serata animanzione e musica!

Dormire al Circolo di Colloro: dal 1 maggio di nuovo disponibili le camere del Circolo

Circolo Colloro camere

Dal 1 maggio sarà di nuovo possibile prenotare le camere per pernottare al Circolo di Colloro.

La disponibilità è di 2 camere doppie con bagno privato e una singola, sempre con bagno privato incluso.

Camera Circolo ColloroDisponibile anche la formula mezza pensione e pensione completa.

Questi i prezzi:

Camera dopppia a partire da 60 euro per un giorno con sconti progressivi per soggiorni più lunghi.

Solo 10,00 euro in più a testa per la formula mezza pensione, pranzo o cena menu completo: primo, secondo, bibita e caffè.

Gli animali sono accettati.

Fonte pagina facebook del circolo di colloro:

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Installazione defibrillatore a Colloro

Defibrillatore

Un defibrillatore è stato installato nei giorni scorsi all’ingresso del Circolo Acli di Colloro.

 

Meridiani e Montagne parla di Val Grande e Colloro

La rivista Meridiani e Montagne uscita il 28 febbraio dedica l’intero numero alla Val Grande. All’interno si trova anche una sezione in cui si parla di Colloro e del Circolo Collorese. Allegata alla rivista la cartina della Val Grande.

Per l’occasione la trasmissione di Radio Popolare “Onde Rock” ha dedicato la puntata del 5 marzo al Parco definito “L’amazzonia alle porte di Milano”.

La Val Grande: l’Amazzonia alle porte di Milano

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Qui trovate l’articolo e il podcast della trasmissione

http://blogs.radiopopolare.it/onderoad/?p=2409

La pagina di Meridiani e Montagne in cui si parla di Colloro pubblicata sulla pagina Facebook del “Circolo di Colloro”

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

“Premosello un ponte verso il domani” osservazioni su operato del Comune

Circolo Colloro impalcatura

Il gruppo consiliare “Premosello un ponte verso il domani” ha avanzato nuove osservazioni sullìoperato del comune nel periodo in cui il Circolo di Colloro ha trasferito temporaneamente le attivitù presso lo stabile comunale sede dell’ex asilo di Colloro.

Le osservazioni riguardano il mancato invio della Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) e della Notifica Sanitaria alle autorità competenti (Comune e ASL).

Le osservazioni sono state pubblicate sul blog del gruppo consiliare.

Recupero della Ca’ Vegia di Colloro

Sono stati pubblicati sull’Albo Pretorio digitale di Premosello Choivenda la delibera che autorizza la stipula di un contratto di comodato d’uso con l’associazione Amici dell’Asilo di Colloro per la Ca’ Vegia e il testo del comodato stesso.

Il progetto prevede l’istituzione di un percorso storico, culturale, architettonico in cui inserire, oltre la Ca’ Vegia, anche l’antico lavatoio posto a poca distanza dell’edificio tardo medioevale ed altri siti di interesse turistico: la Chiesa di San Gottardo, la casa natale del venerabile Fontana e, possibilmente in futuro, l’antico torchio del ‘600 (visita virtuale di Colloro).

All’interno della Ca’ Vegia saranno conservati oggetti che sono stati per secoli di uso comune nella vita domestica contadina.

Una bella iniziativa per rivitalizzare e far coscere la bella Colloro ad un pubblico più vasto e promuovere un turismo di qualità.

Delibera AUTORIZZAZIONE ALLA STIPULA DI CONTRATTO DI COMODATO GRATUITO CON ASSOCIAZIONE “AMICI ASILO DI COLLORO”

COMODATO AMICI DI COLLORO

 

Nuovi progetti per la Ca’ Vegia di Colloro

Ca' Vegia di Colloro

Il Comune di Premosello-Chiovenda ha stilato una bozza di comodato d’uso della Ca’ Vegia che sottoporrà all’associazione culturale Amici Asilo di Colloro con lo scopo di riaprire e valorizzare l’antica casa contadina (risalente al tardo medioevo) recuperandone l’adibizione a museo.

La sua collocazione presso la strada che conduce all’interno della Val Grande e nel territorio del Parco Nazionale contribuirà a rendere la Ca’ Vegia un punto di attrazione di un turismo sostenibile interessato alla valorizzazione delle tradizioni e della storia locale.